Associazione Sportiva Dilettantistica

Facebook Icona Fb

Esempio Icona

12 maggio 2019

Roè Volciano vs Serle 2-3

Roè Volciano vs Serle 2-3

ROÈ VOLCIANO - Per la seconda volta in due settimane il Serle batte il Roè Volciano ma la sconfitta di questo pomeriggio è molto più difficile da digerire per i rosso blu che, se in occasione della gara di 14 giorni fa avevano concesso la possibilità al Serle di andare ai play-off, oggi devono dire addio alla rincorsa per la Seconda Categoria.

È un avvio shock per i padroni di casa. All'8' il Serle sblocca già il risultato: Essoundousi batte un angolo corto per Coppola che prolunga e cerca Gandini sul lato opposto, il terzino bianco blu ha tutto il tempo di sistemarsi il pallone e scagliare un preciso diagonale che va ad infilarsi alle spalle di Bocchio.
Passano solo una manciata di minuti, 4 per la precisione, e il Serle ne approfitta per raddoppiare. Ragnoli serve Cherubini in posizione centrale, l'attaccante scambia i propri avversari per birilli facendo uno slalom palla al piede, fa sedere l'ultimo difensore e con una conclusione potente e precisa sigla il 2 a 0.
Sembra tutto facile per il Serle che nonostante l doppio vantaggio guadagnato in soli 12 minuti non accenna ad abbassare la guardia, il Roè Volciano costruisce poche occasioni e raramente impensierisce Zoccante. Al 25' ci prova Fioletti ma il suo colpo di testa termina fuori dallo specchio della porta.
Al 29' Ragnoli è pescato nel cuore dell'area avversaria con una precisa punizione dalla distanza ma il giocatore bianco blu, in torsione, non riesce ad indirizzare al meglio il pallone che diventa facile preda di Bocchio.
Poco male visto che al 34' ci pensa ancora Cherubini con l'ennesima pregevole giocata a fare male alla squadra di casa: lancio lungo per l'attaccante del Serle che prima innesca una duello spalla contro spalla con il difensore avversario che non riesce però a contenerlo, e poi batte Bocchio in uscita con un pallonetto millimetrico che vale il 3 a 0.
Passano solo 60 secondi ed è ancora Cherubini, insaziabile, a mettere i brividi alla formazione locale con un pallonetto dalla distanza che termina di poco a lato.
Poco prima dell'intervallo è ancora il Serle a recriminare per un contropiede non sfruttato: Essoundousi viene servito sulla sinistra e parte in velocità, mette a sedere il portiere che ormai battuto lo atterra. Per il Direttore di Gara è inspiegabilmente simulazione ed estrae il cartellino giallo in faccia all'attaccante che protesta per un penalty abbastanza evidente.

La reazione del Roè Volciano non tarda ad arrivare e, nella ripresa, la squadra di mister Glisenti schiaccia il Serle nella propria area di rigore. All'11 ci prova Essiya di testa ma la sua conclusione termina di poco a lato.
Al 22' il Roè Volciano accorcia le distanze con Essiya che, sugli sviluppi di una punizione e dopo una serie di rimpalli in area, insacca di testa da posizione ravvicinata.
La gara si infiamma con la squadra di casa che comincia a crederci. Il Serle, forte del vantaggio maturato nella prima frazione di gioco, si chiude bene e tenta di sfruttare qualche ripartenza per rifiatare.
Al 40' la manovra dei ragazzi di mister Glisenti dà i suoi frutti con Tedoldi che si crea un varco tra le maglie della difesa bianco blu e trova il secondo gol ridando vigore ai suoi.
Il Serle comincia a tremare e perde un po' di lucidità. In pieno recupero il Roè Volciano vede infrangersi la rimonta contro la traversa colpita con un tiro dalla distanza mentre sull'altro fronte Tonni e Cherubini confezionano il possibile colpo del ko che però l'attaccante bianco blu non concretizza.
Il Roè Volciano tenta l'assedio finale con il Serle che difende in maniera un po' confusa: il pallone, dopo una serie di rimpalli, termina anche sul braccio di un giocatore bianco blu ma invece del rigore arriva il triplice fischio del Direttore di Gara che può dare il via ai festeggiamenti bianco blu tra le proteste dei padroni di casa.